Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CICaorleTuttiPuglia

In tre giorni di gare, 22, 23 e 24 settembre si sono tenuti finale di Coppa Italia, Campionato Italiano di Triathlon e Coppa delle Regioni a staffette per tutte le categorie giovanili a partire dai ragazzi, fino alla categoria Under 23.

La rassegna iridata si è disputata a Caorle, città turistica sul mare, poco più a nord di Venezia. Caorle si è rivelata una cittadina molto accogliente e con un’alta ricettività turistica che ha ben contenuto l’invasione di atleti, dirigenti, tecnici e familiari, provenienti da tutta Italia.

La distanza della località si è rivelato un handicap per le società pugliesi, visto che essenzialmente hanno preso parte al campionato solo in tre (Nest Lecce, Nuoto Giovinazzo e Triathlon Taranto).

Purtroppo la scelta delle location comincia ad essere penalizzante e piuttosto onerosa per le regioni meridionali, che si sentono quasi tagliate fuori dal contesto. Calabria, Basilicata, Molise non hanno infatti schierato nessun atleta.

Parlando invece della parte puramente sportiva, anche i risultati di quest’anno ne hanno risentito, facendo segnare un piccolo passo indietro rispetto allo scorso anno.

In particolare per quanto riguarda il Campionato Italiano, nominando solo i migliori 3 pugliesi in ogni categoria, laddove è stato possibile schierarne, abbiamo avuto i seguenti risultati:

nella categoria YA, miglior risultato per Tamborrino Andrea (NEST) che si è piazzato 15°, poi Patierno Emanuele (Nuoto Giovinazzo) 49°, Fabbrizi Francesco 66° (Triathlon Taranto).

Nella categoria YB, Selleri Alessio (NEST) 33°, Leoni Luca (Triathlon Taranto) 40° Pignatelli Luciano (Nuoto Giovinazzo) 46°

Nella categoria junior nessun atleta pugliese presente.

Per le donne invece:

Categoria YA, Mangiullo Maddalena (NEST) 41^, 69^ Bianchi Stella (Triathlon Taranto), Quarta Barbara (NEST) 72^.

Categoria YB, Lafronza Vanessa (Nuoto Giovinazzo) 19^

Categoria Junior, Mangiullo Anna (NEST) 28^.

La gara di Coppa Italia per la categoria Ragazzi ha visto i seguenti risultati:

Tra i maschi, Tondi Federico, unico rappresentate della MSL Lecce, 21°, Viscoso Marco 44°(Nuoto Giovinazzo).

Tra le donne, Pellegrini Aurora (Nuoto Giovinazzo) 27^, Pulito Carlotta (Triathlon Taranto) 80^.

Nella giornata di domenica gli atleti sono stati accolti da un nubifragio, così violento tanto da costringere la capitaneria ad annullare la gara delle staffette regionali della categoria Ragazzi. Infatti la presenza di fulmini in acqua rendeva, come da regolamento, non disputabile la gara.

Annullata la prima, a distanza di 2 ore sono potute partire le gare successive, durante le quali, la pioggia è continuata a venire giù copiosa, ma i fulmini almeno sono cessati.

Encomiabili i giovani delle staffette Youth che aspettavano vestiti del solo body da gara, il cambio dal frazionista compagno di squadra, fermi sotto il diluvio. Sicuramente falsata la gara, almeno nella frazione di bici, dove, più che la bravura e l’allenamento, è contato il coraggio.

Per la Puglia si poteva solo sperare di difendere il 6° posto conquistato lo scorso anno, che resta il miglior piazzamento di una squadra meridionale di sempre. Considerate irraggiungibili Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte, si gioca da lì in poi. Questa volta la Toscana è stata più brava di noi e ci siamo piazzati 7°, ma siamo sempre lì, è solo un passettino indietro.