Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Una giornata colorata ieri alla Otrè Wellness Club, con tanti giovani e giovanissimi pronti a mettere in mostra i loro body da triathlon nel V Trofeo Città di Noci.
Quest'anno la volontà della società O3TT è stata quella di dar seguito all'iniziativa della neo nata scuola di triathlon con una gara per kids e young (dai 6 ai 23 anni), da svolgersi lungo le strade della cittadina murgiana.
L'usuale gara promozionale di luglio, quindi, si è trasformata in una manifestazione dedicata ai giovani praticanti della multidisciplina, appuntamento importante non solo per il titolo in palio per società (campionato regionale), ma anche perchè è stata una delle poche occasioni per gareggiare in Puglia quest'anno, soprattutto per le categorie più piccole.

ny1
Alle 14 sono partite le categorie minicuccioli, cuccioli ed esordienti, circa 40 bambini dai 6 agli 11 anni, che hanno movimentato la struttura, seguiti dall'incitamento dei genitori e dei tecnici societari; le distanze da ricoprire, nell'ordine e per specialità (nuoto/bici/corsa) sono state: 25m+250m+100m; 50+500+200; 100+1.500+500. Al termine delle tre gare si sono susseguite le premiazioni. A questa età è importante far intendere ai piccoli che non è importante l'ordine di arrivo, ma l'impegno e la partecipazione; per tanto, tutti sono stati chiamati al podio dall’istrionico speaker Paolo Liuzzi e premiati con una medaglia ricordo dal presidente O3TT Giacomo Fusillo e dall'istruttrice della scuola triathlon di Noci, Graziana Zaccaria.

ny2
Poi è stata la volta dei ragazzi (12-13 anni; 200+3.000+1.000) e delle categorie agonistiche (dai 14 ai 23 anni) suddivise in due batterie (325+6.500+2.000), per un totale di 35 atleti. Tra i ragazzi amplein della SSD Nuoto Giovinazzo con Michele Viscoso e Aurora Pellegrini sul gradino più alto del podio. Per gli Youth A vittoria del sempre più sorprendente Emanuele Patierno (SSD Nuoto Giovinazzo) e della trentina Marianna Gaggiano (Dolomitica Nuoto CTT) davanti all'atleta di casa, Serena Intini; per gli Youth B, doppietta della Nest di Lecce con Alessio Selleri e Maddalena Mangiullo; tra gli Junior (18-19 anni) vittoria di continuità per Luca Leoni (Triathlon Taranto) e della nerofluo Stefania Barletta. Per gli Under 23, solo uomini presenti in gara, con i nocesi Angelo Didonna e Cosimo Sportelli, rispettivamente oro e bronzo.
"Un percorso molto tecnico per le categorie agonistiche", le parole del Direttore di Gara Nicola Intini, "soprattutto in bici, con salite, discese e cambi di direzione, che ha testato le qualità di guida dei giovani partecipanti, mettendo in mostra davvero i più capaci o audaci".
Al termine delle gare, tempo nuovamente di premiazioni di categoria, ma innanzitutto è stata effettuata la consegna del premio principale per la società organizzatrice, cioè quello intitolato all'atleta scomparso nel 2017, Nicola Saponari, campione di determinazione e abnegazione, per il giovane più promettente presente in gara. E' toccato al presidente onorario della commissione aggiudicatrice, Mimmo Ruggieri (responsabile tecnico giovanile per l'area Sud Italia) leggere la motivazione dell'assegnazione del premio al giovane Emanuele Patierno, concorde con tutti i membri della commissione stessa,  formata dagli allenatori FITri della O3TT, Marco Selicato, Angelo D'Onghia, Anita Saponari, Michele Insalata e ricordare la figura dell'indimenticabile atleta nocese.

ny3

 

Presente anche tutta la famiglia Saponari e mamma Lucia che ha consegnato al ragazzo il premio offerto dalla Hepro di Taranto, utile all'acquisto di attrezzature tecniche per il triathlon. La giornata si è conclusa con la consegna delle targhe di campione regionale alla Nest Lecce, piglia tutto per le squadre sia femminile che maschile. Un doveroso ringraziamento va alle forze di polizia, all’amministrazione comunale, alla Otrè Wellness Club, ai Rangers ed ai tanti volontari della Otrè Triathlon Team senza dei quali queste manifestazioni sarebbero irrealizzabili.

(comunicato dell'organizzazione)